Bando ARTE - Fondazione Carivit Viterbo

Vai ai contenuti

Menu principale:

Bando ARTE

Contributi

Bando per la presentazione di domande di contributo per l’esercizio 2020


OGGETTO DEL BANDO

La Fondazione Carivit,  per il perseguimento dei propri fini istituzionali volti al sostegno di attività  di utilità sociale, ha stabilito  di finanziare  per l’esercizio 2020  iniziative di carattere non commerciale ideate e realizzate da terzi sul territorio di riferimento della Fondazione  e nell’ambito dei settori sotto indicati,  riservando, in linea di massima,  ampio  spazio  nella definizione  dei contenuti dei progetti  e delle relative modalità attuative da parte dei proponenti.

Le  risorse messe a disposizione per complessivi € 150.000,00  sono determinate sulla base delle disponibilità  indicate nel DPP 2020.


ARTE, ATTIVITA’ E BENI CULTURALI
Stanziamento   € 100.000,00; importo massimo assegnabile per singolo intervento non superiore a             €  8.000,00.


Educazione, istruzione e formazione
Stanziamento  €  50.000,00; importo massimo assegnabile per singolo intervento non superiore a               €  7.000,00.


Ciascun soggetto richiedente potrà presentare domanda di finanziamento per una sola iniziativa: in ogni caso la Fondazione  prenderà in esame quella protocollata con data precedente.

Il finanziamento richiesto, in aderenza al principio di sussidiarietà proprio  dell’operare dell’intervento della Fondazione, non potrà superare il 40%  dell’importo previsto per la realizzazione dell’iniziativa medesima, fermo restando l’importo massimo assegnabile per ogni singolo intervento.

Qualora il soggetto richiedente sia già risultato assegnatario per l’anno 2020 di altro contributo da parte della Fondazione, la richiesta presentata ai sensi del presente bando non sarà ritenuta ammissibile.



SOGGETTI AMMESSI
Il presente bando invita alla presentazione di progetti tutti i soggetti ammissibili al contributo come indicati   all’art. 4 commi 1, 2 e 3 del  Regolamento di erogazione dell’Ente .


ESCLUSIONI
Sono esclusi dalla partecipazione tutti i soggetti di cui all’art. 4 comma 4 del medesimo Regolamento.

--

Gli interessati potranno  presentare le domande di contributo per  iniziative  nei settori sopra indicati  alla Fondazione Carivit – via Cavour, 67-Viterbo - tel: 0761/34.42.22; e-mail: segreteria@fondazionecarivit.it, entro il  20 marzo 2020.

Le richieste dovranno essere presentate esclusivamente utilizzando l’apposito modulo dedicato scaricabile dal sito internet della Fondazione   e dovranno  contenere tutte le informazioni e i documenti richiesti.  In particolare:
   • la precisa identificazione del soggetto proponente e dei soggetti responsabili della conduzione dell’iniziativa;
   • dettagliata descrizione della iniziativa presentata comprensiva dell’analisi dei bisogni;
   • l’ indicazione dei benefici attesi  dall’attuazione dell’iniziativa;
   • il piano finanziario dell’iniziativa e le eventuali  altre forme e fonti   di finanziamento.

Alla domanda  dovranno essere allegati:
   • atto costitutivo e statuto vigente;
   • profilo indicante il possesso di adeguata esperienza nel settore di riferimento unitamente alla descrizione della struttura organizzativa  del soggetto richiedente;
   • ultimo bilancio approvato e copia della dichiarazione dei redditi  nonché un bilancio previsionale relativo all’esercizio 2020;
   • per gli enti locali delibera di approvazione della iniziativa che si intende realizzare da parte dell’organo competente;
   • dichiarazione e informazioni  amministrative in caso di assegnazione del contributo;
   • consenso al trattamento dei dati personali di cui  al Regolamento UE 2016 – 679.

Tutti i dati verranno trattati nel rispetto di quanto previsto dal Regolamento UE 2016 – 679.


MODALITA’  PER LA DOMANDA DI AMMISSIONE AL CONTRIBUTO
Agli effetti del rispetto dei termini di scadenza previsti dal presente bando per le domande pervenute a mezzo plico postale si farà riferimento alla data  del timbro postale di spedizione.
Saranno ammesse a istruttoria le domande contenenti tutti gli elementi richiesti dal presente bando, sottoscritte dal legale rappresentante  del soggetto richiedente  e che contengano il  consenso al trattamento dei dati personali di cui  al Regolamento UE 2016 – 679.

E’ riservata, in ogni caso,  alla Fondazione la facoltà di richiedere  eventuali chiarimenti o  documentazione suppletiva.

Sono esclusi i progetti la cui realizzazione  sia  già entrata in esecuzione   al momento dell’invio della richiesta di finanziamento.

Salvo straordinarie e motivate eccezioni  saranno altresì esclusi   iniziative e progetti  ripetitivi  ed analoghi  a quelli già finanziati in esercizi precedenti.


CRITERI PREFERENZIALI NELLA SELEZIONE DELLE DOMANDE
Tenuto conto dell’obiettivo di valorizzare le risorse sociali e culturali e stimolare i rapporti di collaborazione tra i vari soggetti della comunità di riferimento, saranno favorite le proposte che prevedono il  coinvolgimento di più  attori del territorio. E’  considerata altresì  condizione preferenziale  per l’accoglimento della domanda  la presentazione contestuale da parte del  soggetto proponente di attestazioni che dimostrino la copertura finanziaria della rimanente parte o con dichiarazione di autofinanziamento  e/o  con dichiarazioni  di  altri  cofinanziatori.

Settore arte e attività beni culturali
Saranno privilegiate le iniziative rivolte a favorire la condivisione e la conoscenza   del patrimonio storico-artistico locale ed a sostenere lo sviluppo dell’offerta culturale del territorio.

Non sono ammissibili al finanziamento:
   • interventi conservativi o di restauro di beni culturali;
   • opere di manutenzione ordinaria e lavori per l’istallazione di impianti;
   • interventi di rifunzionalizzazione di edifici  da adibire a sedi di attività istituzionali di enti pubblici, organizzazioni, ecc. non riferiti a servizi  culturali e museali;
   • progetti strutturati prevalentemente su corsi, seminari, laboratori e altri interventi nel campo formativo;
   • pubblicazioni di opere  che non abbiano rilevanza  ai fini della valorizzazione di realtà artistiche o storiche del territorio.

Settore educazione ,  istruzione e formazione
Saranno privilegiati  progetti presentati dalle scuole del territorio provinciale  e rivolti a sostenere interventi  didattici innovativi che:
   • possano rendere i processi formativi maggiormente attraenti;
   • contrastino i fenomeni di dispersione scolastica;
   • contribuiscano all’ammodernamento  strumentale degli istituti scolastici stessi.
 
Non sono ammissibili al finanziamento:
   • oneri di gestione;
   • acquisto materiali di consumo o di ordinarie attrezzature d’ufficio;
   • interventi di natura edile e di  manutenzione;
   • valorizzazione delle attività di volontariato prestate dai volontari per la realizzazione del progetto in misura superiore al 20% dei costi totali.



CRITERI DI VALUTAZIONE
Ogni progetto sarà valutato in centesimi secondo i seguenti criteri  con a fianco  i rispettivi pesi percentuali:

Criterio / %

Coinvolgimento di altri soggetti del territorio / 25

Coerenza del progetto con  le esigenze  della comunità all’interno della quale si svolgerà il progetto / 20

Livello di  definizione degli  obiettivi   e loro rilevanza  per la comunità all’interno della quale si svolgeranno le azioni. / 15

Innovatività della proposta / 15

Grado di dettaglio  del piano di intervento  articolato  in fasi, azioni, tempi, ruoli, strumenti e risorse / 10

Affidabilità economica e professionale del proponente / 5

Sostenibilità dell’intervento e adeguatezza del cofinanziamento / 5

Completezza e coerenza documentale / 5

totale / 100



A
SSEGNAZIONE DELLE RISORSE AI BENEFICIARI
Gli organi della Fondazione deliberano entro il 17 aprile  2020, la scelta dei progetti da finanziare ed il relativo ammontare di intervento  fino alla concorrenza delle risorse disponibili, dandone tempestiva comunicazione ai beneficiari.
Analoga comunicazione riguarderà i richiedenti non ammessi a contributo.
L’assegnazione del finanziamento avverrà con insindacabile decisione della Fondazione.
Gli atti deliberativi relativi alle  ammissioni a contributo  saranno  disponibili presso la Segreteria   o sul sito internet  della Fondazione.
L’approvazione del progetto avviene, per coerenza e rispetto  con le finalità prefissate dallo stesso, nel presupposto dell’ attuazione integrale del progetto medesimo.
La Fondazione si riserva la facoltà di rimodulare il proprio  contributo qualora in sede di realizzazione dell’iniziativa si riscontrasse una modificazione in senso riduttivo dell’impegno complessivo del progetto.
La Fondazione si riserva altresì  la possibilità  di revoca della concessione  del contributo, in caso di mancato    conseguimento degli obiettivi fissati dal progetto.


CONDIZIONI PER L’EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI CONCESSI
L’erogazione dei contributi concessi sarà effettuata alle condizioni che verranno fissate dalla Fondazione in relazione alle caratteristiche specifiche di ciascun progetto finanziato.
La Fondazione si riserva di effettuare controlli finalizzati al monitoraggio del progetto finanziato, per la  verifica del corretto impiego dei contributi e per  la valutazione dei risultati conseguiti.
I soggetti beneficiari dei contributi dovranno  dare inizio all’attuazione dell’iniziativa, previa comunicazione alla Fondazione,  non oltre la data   del  31 dicembre 2020.
Trascorso inutilmente tale termine, senza adeguata motivazione, la Fondazione si riserva di assumere specifiche delibere di revoca dei contributi.


PUBBLICITA’  
L’avviso del concorso viene pubblicato in data   5 febbraio 2020 sul sito internet www.fondazionecarivit.it.

SCARICA LA MODULISTICA PER LA PRESENTAZIONE DEL BANDO

 
Torna ai contenuti | Torna al menu